Il blog di Accademia del Professionista
I consigli
Evoluzione o morte? - Accademia del Professionista
Evoluzione o morte? - Accademia del Professionista

Evoluzione o morte?

Evoluzione o morte?

Introduzione.

Esistono alcune verità inconfutabili come la necessità di evoluzione: questa non è solo una regola di sopravvivenza nel mondo naturale, ma lo è anche nel mondo più artificioso del business in cui ci muoviamo.

Dagli anni ’90 ad oggi siamo passati da telefoni che sembravano mattoni a potenti pc nel palmo delle nostra mano, capaci di connetterci quasi ovunque con il mondo.

Allora qui nasce una domanda necessaria: Ti sei evoluto?

Non parlo di evoluzione tecnologica, voglio ben sperare che tu sia dotato di un’attrezzatura moderna, ma di Evoluzione Mentale.

Da libero professionista ti sei trasformato in Professionista Imprenditore?

Prima di scrivere questo articolo mi sono trovato a leggere delle interviste a due grandi imprenditori americani, Elon Musk e Jeff Bezos, che, ovviamente, non possiamo paragonare a noi professionisti, eppure c’è qualcosa che ci avvicina a loro.

Anche loro devono organizzarsi tra mille impegni, con riunioni da 5/15 minuti che si alternano costantemente tra una stanza e l’altra. Riunioni di questo tipo fanno risparmiare tempo e permettono una gestione più efficiente.

Questa mentalità, volta alla gestione e all’organizzazione dei propri impegni (o task) dovrebbe, oggi, essere alla base della mentalità del Professionista Imprenditore.

Organizzazione ed efficacia sono alla base della nostra esistenza.

Oggi il mondo del professionismo è questione di sopravvivenza, conoscenze, capacità e tanta tanta relazione e divulgazione, ma per fare tutto questo ci serve tempo!

Voglio condividere con te alcune strategie che aiutano me e i miei studenti a gestire collaboratori interni, esterni, clienti, emergenze e la nostra vita privata!!

Valuta se possono fare a caso tuo:

1. Fissa i tuoi obiettivi giornalieri tra chiamate, operatività, network e vita.

Ogni giorno devi conoscere persone, sentire persone, essere presente nella vita reale o digitale. Non serve chissà cosa: basta un post sui tuoi canali, una diretta, oppure contattare una persona della tua rete: rimani connesso, non aspettare, vai verso i tuoi obiettivi.

Definiscili numericamente, scrivili in agenda, condividili con il tuo team: è importante che tutti siano focalizzati!

Io per far tutto questo mi sono organizzato la settimana in base ai flussi del momento, suddividendo le giornate o le mezze giornate per non ricoprire ruoli troppo distanti contemporaneamente.

Uno degli errori del professionista è proprio questo, districarsi tra i vari ruoli: networker, professionista in azione, compagno/a, padre. Se si fa tutto in contemporanea, i risultati saranno scarsi.

Quindi scegli bene e mantieni il focus sul tuo ruolo del momento.

2. Delega il possibile.

Lo so. Come fai le cose tu, non le fa nessuno… Sai che è una bugia vero?

Siamo unici ma sostituibili, questa è una legge naturale dell’evoluzione. Il segreto sta nel saper creare procedure e diventare leader che si duplicano.

Una delle leggi della leadership è la legge della riproduzione, cioè duplicare per creare continuità costante.

So a cosa stai pensando. Tu non hai tempo. Proprio per aver più tempo dovrai farlo! Se non ti duplichi, non avrai nessuno alla quale destinare il tuo sapere.

Crea un programma di apprendimento, cosi che quando avrai formato il primo, lui stesso potrà formare altri e il tuo business decollerà.

3. Pianifica a medio / lungo tempo.

Datti delle scadenze, ma con un senso. Il risultato a breve sai bene che è pura illusione, un business è produttivo quando i risultati sono costanti.

Uno degli strumenti più potenti che conosco, e che viene proprio in aiuto a questi momenti, è il diagramma dei flussi d’impegno: ti fa capire se sei nel momento top o no, puoi sfruttare in anticipo il sistema e creare soluzioni per non avere dei cali fisiologici del lavoro importanti.

4. Bonus: Ragiona per utili e non per fatturato!

La maggior parte degli imprenditori fa i conti sul fatturato, ma alla fine si ritrova con un pugno di mosche. Ragiona totalmente sull’utile, non ti far frenare dall’emozione del grande numero, sai bene che ti resterà, una volta pagato anche te stesso, un margine ridotto.

Costruisci strategie di margine e rendi inarrestabile il tuo business.

I miei consigli per oggi sono finiti! Fammi sapere cosa ne pensi e, se ti va, ci vediamo nel mio gruppo Facebook.

Conclusione.

Ricapitolando:

  • obiettivi giornalieri
  • deleghe
  • pianificazione
  • utili

Se desideri discutere di questo argomento e di molti altri riguardanti direttamente il tuo business e creare il presente che desideri, non hai che da prendere ora (si, hai capito bene: ora!) un appuntamento con me nel momento che ritieni più opportuno.

Se preferisci, puoi sempre richiedere una valutazione del tuo business semplicemente inserendo i tuoi dati nel form più sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi smettere di lavorare giorno e notte?

Vuoi realizzare un’attività più performante?

Ogni mese aiutiamo professionisti e imprenditori a trasformare il loro business in un mezzo per i loro obiettivi.

Richiedi un appuntamento di valutazione e scopri se possiamo aiutarti

Torna su
Apri Whatsapp
1
💬 hai bisogno di aiuto?
Ciao! 👋
Sono Anto. Come posso aiutarti?